CONFERENZE E SEMINARI

SABATO 20 E DOMENICA
21 APRILE 2013

CONVEGNO ANNUALE ASSOCOUNSELING,
HOTEL MELIA', VIA MASACCIO, 19
MILANO.
INTERVENTO SUL TEMA:
"DOVE VA LA COSCIENZA QUANDO IL CERVELLO MUORE? UN'IPOTESI NEUROLOGICA SUL MORIRE E SULLE ESPERIENZE DI PRE-MORTE (NDE), CON LE POSSIBILI APPLICAZIONI EDUCATIVE"
INGRESSO RISERVATO AI SOCI


MERCOLEDI 24 APRILE 2013
ORE 20.45
LA MORRA (CN)
PER IL CICLO DI CONFERENZE "CICLICA-MENTE" PRESSO SALA POLIFUNZIONALE COMUNALE, CONFERENZA SU
"DOVE VA LA COSCIENZA QUANDO IL CERVELLO MUORE? UN'IPOTESI NEUROLOGICA SUL MORIRE E SULLE ESPERIENZE DI PRE-MORTE (NDE)"
INGRESSO LIBERO


MARTEDI' 7 MAGGIO 2013
ORE 20.45
ALBA - LICEO DELLE SCIENZE SOCIALI "L. da VINCI",
PIAZZA SAN FRANCESCO, 1
CONFERENZA SU
"DOVE VA LA COSCIENZA QUANDO IL CERVELLO MUORE? UN'IPOTESI NEUROLOGICA SUL MORIRE E SULLE ESPERIENZE DI PRE-MORTE (NDE)"
INGRESSO LIBERO
(scarica la LOCANDINA)

 

DOMENICA 19 MAGGIO 2013
ORE 9.30-16.30

ALBA (CN)
SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO
SUL TEMA:
"AL DI LA' DELLA PAURA: CHE COSA SAPPIAMO DELLA MORTE STUDIANDO LE NDE?"
ISCRIZIONI ENTRO IL
7 MAGGIO 2013
VIA E-MAIL
(scarica la LOCANDINA)


SABATO 25 E DOMENICA
26 MAGGIO 2013

REPUBBLICA DI S. MARINO,
TEATRO TITANO
17° CONGRESSO INTERNAZIONALE DI STUDI DELLE ESPERIENZE DI CONFINE.
INTERVENTO SUL TEMA:
"IL POTENZIALE TRASFORMATIVO DELLA NARRATIVA NDE SU ADOLESCENTI E ANZIANI"
INGRESSO LIBERO

SABATO 19 OTTOBRE 2013, ORE 16
MILANO
AISM - ASSOCIAZIONE ITALIANA SCIENTIFICA DI METAPSICHICA, PRESSO SIRIO Srl,
VIA GASPARE SPONTINI 1
(ANGOLO CORSO BUENOS AIRES) CONFERENZA SUL TEMA:
"DOVE VA LA COSCIENZA QUANDO IL CERVELLO MUORE? UN'IPOTESI NEUROLOGICA SUL MORIRE E SULLE ESPERIENZE DI PREMORTE"
DOTT.ssa SCANU
E DOTT. MILANESIO
INGRESSO LIBERO
Scarica la LOCANDINA

 

  Trova Patrizia su Facebook  

 
Esperienze di pre-morte (NDE)

 

 

Le esperienze di pre-morte (NDE)

Che cos’è una NDE?

Le NDE (Near Death Experience, “esperienza di pre-morte” o di “quasi morte”) sono esperienze vissute e descritte da soggetti che, a causa di malattie terminali o di eventi traumatici, hanno sperimentato fisicamente la condizione di coma, di arresto cardiocircolatorio e/o di elettroencefalogramma piatto, senza tuttavia giungere fino alla vera e propria morte. Riguardano il 4-5% della popolazione globale.

“Questo stato di coscienza speciale può verificarsi durante un arresto cardiaco, ovvero durante un periodo di morte clinica, ma anche nel corso di una grave malattia o senza alcuna apparente causa medica. L’esperienza quasi sempre apporta cambiamenti fondamentali e durevoli negli atteggiamenti delle persone verso la vita e alla cessazione della paura della morte”.

Pim Van Lommel, Consciousness Beyond Life, New York, 2010

Le fasi tipiche della NDE sono descritte dal dottor Raymond Moody (1975) nel suo best-seller Life after life (La vita oltre la vita, Mondadori):

• Incomunicabilità sensoriale
• Pace ed assenza di sofferenza
• Autoscopia - fuoriuscita dal corpo (OBE)
• Il tunnel - salita rapida al cielo
• Gli esseri di luce - L'essere supremo di luce e amore
• Il bilancio della vita
• Un tempo ed uno spazio differenti
• Una trasformazione psico-emozionale

 

Il cambiamento prodotto dalla NDE.

Chi ha vissuto una NDE quasi sempre riferisce di aver acquisito una maggiore consapevolezza del senso della vita e in particolare:

 

H. Bosch, Ascesa all'Empireo

 

   
  • di aver perso ogni paura della morte
• di aver raggiunto una maggiore accettazione di sé, una maggiore compassione per gli altri e una maggiore sensibilità per la natura
• di amare di più la vita e di aver compreso che contano solo l’amore e la conoscenza (molti si dedicano a studi di filosofia, di fisica quantistica, di spiritualità o al volontariato)
• di avere certezza della vita dopo la morte
• di avere sviluppato un maggiore sentimento religioso insieme ad una diminuzione del grado di affiliazione alle varie religioni e chiese organizzate
• di aver sviluppato cambiamenti fisici e sensoriali (per es., sinestesie e ipersensibilità)
• di aver sviluppato doti di intuizione, di guarigione, di chiaroveggenza ecc.

W. Blake, La scala di Giacobbe
 

Le teorie scientifiche sulle NDE.

Esistono molte teorie fisiologiche e psicologiche sulla natura delle NDE (vedi l’articolo), ma nessuna di queste teorie è in grado di spiegare da sola, con argomenti scientifici e in modo complessivo un’esperienza tanto ricca e articolata come una NDE.
Alcune di queste teorie sono in grado di fare luce su alcuni aspetti parziali dell’esperienza.


Effetti psicologici della NDE.


Chi vive una NDE spesso non ne parla con nessuno e meno che mai con i medici che lo hanno rianimato; il vissuto è così intenso che richiede a volte anni per essere integrato nella vita di tutti i giorni.

 


A volte, la persona pensa di essere pazza o tenta di sminuire il valore dell’esperienza. Se i familiari, gli amici, il personale sanitario non accolgono il suo vissuto, può chiudersi in un silenzio pieno di vergogna per decenni.



L’ipotesi neurologica.

Il dottor Mauro Milanesio, medico di Medicina Generale presso l’ASL CN2 del Piemonte, ha ipotizzato che il percorso del morire segua un percorso neuro-anatomico ben preciso risalendo lungo il SNC (sistema nervoso centrale) e che, ad ogni passaggio della morte progressiva del cervello, corrisponda non una diminuzione, ma un aumento della consapevolezza.
La morte del cervello consisterebbe in una liberazione della coscienza.


Le applicazioni psico-educative.

 

La narrazione dell’ipotesi neurologica in un ricovero per anziani ha prodotto una drastica riduzione di richieste di intervento medico e delle prescrizioni di farmaci di ogni genere (non solo di ansiolitici), una consistente riduzione di ansia e paura relative alla morte, un sensibile miglioramento dell’umore e del coinvolgimento in attività quotidiane.
Insieme a lui, ho provato ad applicare la narrazione delle NDE fondata sull’ipotesi neurologica ad un intervento didattico in quattro classi di liceo, coinvolgendo 68 studenti.
È risultato un coinvolgimento intensissimo degli alunni, con la diminuzione drastica della paura della morte e dei pensieri di morte, un incremento di curiosità, di desiderio di conoscenza, di riflessione sul senso della vita, di consapevolezza e desiderio di parlare della morte, di senso di responsabilità e di impegno, di equilibrio personale e un cambiamento emozionale positivo.
La narrativa sulle NDE si è rivelata un ottimo approccio al tema della morte con gli adolescenti (che hanno un grande desiderio di parlarne con gli adulti).

L’articolo scientifico Le esperienze di pre-morte (NDE): le possibili applicazioni psico-educative di un'ipotesi neurologica è stato pubblicato a cura dell'Università di Padova. Cliccare qui per l'articolo.

L'articolo è contenuto negli atti del Congresso Internazionale "Dinanzi al morire. Percorsi interdisciplinari dalla ricerca all'intervento palliativo" svoltosi dal 6 all'8 settembre 2012 a Padova (atti scaricabili anche dal sito www.endlife.it).

  Frontespizio Atti Scarica qui gli Atti del Congresso (PDF 11.7 Mb)

 

Per una sintesi del lavoro (diapositive) cliccare qui

Per richiedere una conferenza sull’argomento, un intervento didattico nelle scuole superiori o un seminario di formazione per insegnanti, medici, infermieri, psicologi, educatori inviare una e-mail.

Noi raccogliamo dati e segnalazioni di casi a scopo di ricerca.
Offriamo anche ascolto e counseling psicologico a chi vuole ricevere un sostegno specifico, a qualunque età.
Per segnalare l’esperienza di una NDE o per ricevere ascolto e sostegno psicologico dopo averla vissuta inviare una e-mail.



BIBLIOGRAFIA RAGIONATA SULLE NDE

La bibliografia suggerita è divisa in cinque capitoli:

  a. i saggi introduttivi sulle NDE, a carattere divulgativo, e le sintesi scientifiche su questo argomento;
b. gli articoli scientifici;
c. i saggi di riferimento sulla storia della morte e dei viaggi nell’aldilà;
d. i saggi sull’esperienza della morte nelle grandi tradizioni spirituali;
e. i saggi scientifici – nell’ambito della fisica quantistica, della biologia evolutiva e delle neuroscienze – e i saggi filosofici che possono far luce sulla coscienza e sul suo rapporto con il cervello, partendo da quanto sappiamo sulle NDE
 

La bibliografia non ha pretese di completezza, ma fornisce un quadro abbastanza ampio del processo del morire e delle NDE.
Importante fonte di aggiornamento scientifico è il sito dello IANDS (http://iands.org/home.html), che ha articolazioni in diversi Paesi.

Per consultare la bibliografia cliccare qui: Bibliografia NDE...  

 

  
   
   
 
2011 by patriziascanu.it
 
   
Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2015